English
Deutsch

Hotel K2 Cervia

Italiano
Viale dei Mille 98
48015, cervia
Tel.: 0544/971025
fax : 0544/971028
info@hotelk2cervia.com

Booking online

ENTROTERRA

ENTROTERRA

L’entroterra romagnolo è famoso per offrire ai suoi visitatori itinerari turistici ricchi di storia e di tradizioni. Fra castelli, borghi e sagre, troverete sempre un’occasione per perdervi fra le meraviglie che solo un luogo dominato da una secolare tradizione medievale è in grado di offrire. Alloggiando nel nostro hotel, potrete avere l’opportunità di scoprire gli splendidi paesaggi della Romagna, godendo di un’atmosfera unica nel suo genere. Per chi ama divertirsi l’alternativa al fascino dell’entroterra sono sicuramente i tanti parchi tematici presenti sul territorio.

San Leo



A 50 KM da Cervia, si erge il borgo di San Leo. Conosciuta con il nome di Montefeltro, al centro del borgo si accede grazie ad unica strada scavata tra le roccie. Da visitare il Forte che ha ospitato Dante, San Francesco di Assisi e dove è stato imprigionato il Conte di Cagliostro fino alla sua morte.Verucchio

Verucchio


mirabile esempio di come la vita medievale sia rimasta impressa a fuoco su ciò che resta dei suoi favolosi e antichissimi borghi. Bandiera arancione Touring, Verucchio rappresenta una meta obbligata per chiunque desideri immergersi in un’atmosfera fatta di reminiscenze medievali, ma anche di culture molto più antiche, come ad esempio quella degli etruschi. Il consiglio è di visitare la Rocca, uno dei fortini medievali dei Malatesta che meglio si è conservata ai giorni nostri, e che permette di ammirare l’intero paese

Santarcangelo



Uno dei borghi medievali più affascinanti della Romagna: Santarcangelo è un borgo particolarmente vivo, in grado di comunicare ai turisti l’essenza dell’entroterra romagnolo, con le sue stradine caratteristiche ed il borgo fortificato, grande vanto della cittadina. Uno dei motivi più interessanti per visitare Santarcangelo è senza dubbio il Monte Giove, ricco di cunicoli inesplorati e caverne che venivano spesso utilizzate per misteriosi rituali religiosi.

Torriana e Montebello



Quando si parla di paesaggi evocativi e di costruzioni magnifiche e imponenti, non si può non sottolineare la bellezza dei castelli di Torriana e Montebello: posti l’uno di fronte all’altro, i due sembrano sfidarsi in una battaglia rimasta immobile nel tempo. E per rimanere in tema di storie dantesche, fu proprio nel castello di Torriana che fu ucciso il marito di Francesca, Gianciotto, per mano dei suoi stessi nipoti.
page_20110122121720-843verucchio
page_saby
page_resized650x365origimage563807

Create a website